VALUTAZIONE SULL USO DEI SISTEMI DI CLIMATIZZAZIONE ELIO-ASSISTITI IN AMBITO DI EDIFICI PER EDILIZIA UNIVERSITARIA

[Total: 0    Average: 0/5]

Nell’ambito dell’impiantistica si sta diffondendo l’idea di utilizzare sistemi che facciano ricorso all’energia solare per coprire le esigenze legate alla climatizzazione estiva. Dato il rapido aumento della domanda, l’uso crescente di impianti di condizionamento con macchine frigorifere a compressione alimentate ad energia elettrica è causa dell’aumento del picco di potenza elettrica che spesso ha portato al raggiungimento della capacità limite delle reti. I sistemi di refrigerazione che si prestano meglio all’impiego di energia solare sono sia i sistemi ad assorbimento, che quelli ad adsorbimento. Delineata la strategia generale per la progettazione di tali sistemi, viene analizzato un possibile un caso test, un edificio in fase di ristrutturazione presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Pisa. Dopo aver analizzato i metodi per valutare l’energia radiante e gli apporti termici sugli edifici, si analizzano i modelli per simulare il comportamento degli edifici in transitorio e gli effetti di sfasamento legati alla tipologia di involucro edilizio. Vengono infine riportate alcune conclusioni dove si evidenzia come l’utilizzazione di sistemi di climatizzazione elio-assistiti, fatta salva l’ottimizzazione delle macchine e dei sistemi, debba passare necessariamente attraverso una revisione delle metodologie progettuali che tendano a ridare valore ad alcuni aspetti talvolta considerati marginali nella progettazione di impianti convenzionali.