TRANSIZIONE CHIRALE IN QCD

[Total: 0    Average: 0/5]

La simmetria chirale in QCD è spontaneamente rotta a temperatura nulla, da effetti non perturbativi legati alle fluttuazioni quantistiche intorno agli istantoni. A temperatura sufficientemente elevata la simmetria chirale è restaurata. E' plausibile immaginare che la comprensione della transizione chirale a partire da principi primi sia subordinata alla comprensione delle proprietà topologiche del vuoto della QCD a tempertura finita. In una prima parte della tesi abbiamo studiato le proprietà dei caloroni, che sono la generalizzazione a temperatura finita degli istantoni. In una seconda parte abbiamo studiato la transizione chirale, approfondendo il modello efficace di Pisarski-Wilczek. Nel caso di due flavours l'ordine della transizione dipende dal dettaglio della dinamica. La transizione è del prim'ordine se insieme alla simmetria chirale è (approssimativamente) restaurata anche la simmetria assiale; del second'ordine in caso contrario.