TELEFONIA CELLULARE E LEGGENDE METROPOLITANE

[Total: 0    Average: 0/5]

Parecchi di voi, specialmente quelli che viaggiano all’estero per motivi di lavoro, si saranno spesso chiesti perche’all’estero i bar sono cosi’ diversi dai nostri . 

Da noi il bar e’ diventato sempre di piu’un luogo dove, in piedi davanti ad un bancone, consumiano caffe’, snacks e bevande nel minor tempo possibile , buongiorno avvocato, saluti alla Signora, salútam’a sóreta e via.Fanno eccezione le regioni del triveneto, fedeli alla tradizione dei favolosi Caffe’della Mitteleuropa durante l’occupazione asburgica , e qualche zona dell’ex-borbonico Sud.All’estero il bar e’un luogo di networking sociale.Si sa a che ora si entra ma non sisa  quando (e come) se ne esce. 
In qualche posto, addirittura, come la Finlandia, il Giappone ed i paesi dell’Estremo Oriente in generale, vedere qualcuno che dorme in un bar e’cosa normalissima. In Cambogia ho persino visto un ragazzotto che dormiva in un Karaoke Bar, con il sistema audio al massimo e l’ amico imbriago al microfono.Dicevamo , networking sociale. 
Il bar , all’estero, e’il principale luogo di ritrovo , di scambio di esperienze, di discussione di business , e soprattutto , di svago. Qui nascono, generate dai discorsi piu’o meno sconclusionati degli avventori , le leggende metropolitane. Che poi, grazie alla moderna  tecnologia ed alla diffusione universale del Web, vengono nel giro di poche ore, divulgate su tutto il pianeta, Italia ed Isole comprese.
Essendomi ocupato, fino a poco tempo fa, di sicurezza e privacy, sono venuto periodicamente in contatto con molte leggende metropolitane, alcune delle quali pure divertenti.Di recente ne ho sentita una , diffusa in una decina di varianti, che e’proprio il massimo. Quella che se schiacci quattro tasti sui Nokia il tuo telefonino non e’piu’intercettabile.Come no. Non esiste un telefonino di commercio che non sia intercettabile , a meno che non vi vengano apportate speciali  modifiche al firmware ( gente , attenzione alle fregature)  o siano abbinate a congegni di criptaggio di collaudata efficacia .Esempio:http://www.italiaspy.com/criptaggiotelefonico.htmlIl telefonino con IMEI che cambia ogni 10 minuti o ogni volta che si riaccende, e’ sicuramente una buona trovata, ma lascia il tempo che trova se quelli che avete alle calcagna sono quelli giusti. Il numero IMEI e’un numero identificativo di ogni apparecchio telefonico cellulare, una specie di IP dei computers in Rete.Bene, conoscendo il numero IMEI di un telefonino l’investigatore moderno puo’fare tante belle cose, ad esempio la localizzazione geografica del telefono, grazie ad un software che sfrutta la triangolazione tra diverse stazioni per stabilire la posizione dell’apparecchio, in alcuni (pochissimi, per la verita’) Paesi Europei e’un servizio che offrono (a pago)  i providers di telefonia mobile, e tale servizio e’chiamato dai media critici  “Il grande fratello”.Chi di voi si immagina che, mentre passate in macchina nelle vicinanze di un ripetitore di telefonia mobile, il telefono che avete nella tasca delle braghe , che a voi sembra muto e in stand-by, in realta’sta fittamente comunicando con il sistema della stazione rispondendo elettronicamente alla stessa ed identificandosi con il proprio codice IMEI ? Nessuno, scommetto.La SIM card , che memorizza l’IMEI del telefono in uso e lo trasmette in chiaro alla stazione , si identifica pure con un proprio numero , detto IMSI.Proprio questa trasmissione in chiaro , senza criptaggio, dell ‘IMEI , facilita , per motivi che non sono voglio divulgare in un forum pubblico , l’intercettazione del cellulare da parte di ficcanaso ben equipaggiati e dico ben equipaggiati per fare un eufemismo, visto che al giorno d’oggi un aggeggio come il mitico GSM Interceptor costa all’incirca un milione di dollari ( e molta attenzione anche qui alle fregature), per il modello a 2 canali, il piu’”basic”. Anche “basic”e’un eufemismo, perche’il sistema e’di una complessita’tale che, per quanto posso dirvi, ci vogliono 5 giorni di corso solo per capire come si  accende l’interruttore. Avere un telefono che cambia IMEI vi mette relativamente al sicuro dagli investigatori privati senza scrupoli che non esitano ad utilizzare costosi strumenti illegali al fine di raccogliere informazioni utili ai loro clienti.Questo non vuol dire che le vostre telefonate non possono piu’essere intercettate da nessuno , perche’ le Forze dell’Ordine internazionali , a causa dell’emergenza terrorismo, possiedono gli strumenti adeguati affinche’ l’utenza in questione venga sottoposta a controllo in ogni caso , che cambi Imei o no .Anzi, paradossalmente puo’sempre diventare una fregatura perche’in caso di smarrimento o furto non si puo’bloccare , appunto perche’il telefono cambia IMEI.Di recente, in Cina, ho conosciuto un tizio che genera e vende codici IMEI validi alle ditte locali che producono i famosi “refurbished phones” ossia le copie cinesi dei modelli piu’famosi di Nokia, Motorola, Samsung e soci.Leggende metropolitane, dicevamo. Qualche anno fa un collega pugliese mi chiese se veramente esisteva un aggeggio a raggi x per leggere le lettere all’interno delle buste.All’epoca c’era, e funziona ancora, uno spray che, spruzzato sulla busta, la fa diventare trasparente per 20 secondi, permettendo di fotografare per quanto possibile il foglio sottostante. Funziona per due volte , poi non si vede piu’nulla e la busta in seguito si rovina.Gli dissi dello spray, e aggiunsi scherzando che gli occhiali a raggi x per vedere sotto i vestiti delle donne li avevo visti solo nelle reclames dei giornaletti per adulti che trovavo da ragazzo quando andavo dal barbiere. Leggende metropolitane, gli dissi .Un mese fa ricevetti una e-mail di una ditta di un paese dell’Estremo Oriente.Volevano chiedermi se ero interessato alla commercializzazione del loro nuovo prodotto. Risposi gentilmente che non lavoravo piu’nel settore , ma che avrei passato l’informazione a dei colleghi in Italia.Che cosa era?Un apparecchio a raggi X in miniatura .Per il controllo della posta. Spyfreak Questo articolo e’stato scritto per Antonio di www.italiaspy.com