PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UNO STRUMENTO DI SVILUPPO RAPIDO DI APPLICAZIONI PER TERMINALI P.O.S.

[Total: 0    Average: 0/5]
ARTpos comprende strumenti grafici per aiutare lo sviluppatore a pensare, documentare e costruire una applicazione per terminali POS, focalizzando maggiormente l’attenzione sull’ideazione e la costruzione dell’interfaccia grafica. Tutto questo utilizzando paradigmi stato dell’arte relativamente al Software Engineering e alla Automatic Code Generation.
Ad oggi, svariato è il numero e la varietà dei dispositivi sui quali è possibile sviluppare una applicazione. Un dispositivo che nell’ultimo decennio ha rivestito un importante ruolo è il terminale POS. Man mano l’oggetto POS è divenuto più performante, più bello, ha acquisito maggiori possibilità consentendo anche la creazione di applicazioni molto più che banali. Però allo stesso tempo non si sono sviluppate le metodologie e gli ambienti di sviluppo a lui collegati. Si utilizzano ancora il linguaggio ANSI C e comuni tecniche di sviluppo, ma la complessità delle applicazioni è notevolmente aumentata insieme alla varietà delle periferiche e delle funzionalità che oggi sono legate ai terminali POS. Non più solo “strisciare la carta”. Allora perché non provare a fornire un nuovo approccio alla programmazione dei terminali POS? Perché non realizzare un ambiente RAD di sviluppo delle applicazioni per questo tipo di dispositivi? Perché non scaricare il programmatore della complessità intrinseca nella programmazione di un terminale POS, cercando di farlo convergere il più possibile verso i problemi che veramente danno valore aggiunto alla sua applicazione?

La tesi studia la possibilità e in parte sperimenta una metodologia di realizzazione delle applicazioni composta da

• Componenti
• Modelli applicativi
attraverso la realizzazione di ARTpos, un prototipo di Ambiente di Sviluppo RAD per Terminali POS. ARTpos comprende strumenti grafici per aiutare lo sviluppatore a pensare, documentare e costruire una applicazione per terminali POS, focalizzando maggiormente l’attenzione sull’ideazione e la costruzione dell’interfaccia grafica. Tutto questo utilizzando paradigmi stato dell’arte relativamente al Software Engineering e alla Automatic Code Generation.