SVILUPPO STORICO, ANALISI ED ELEMENTI DI SINTESI DEI CINEMATISMI PER OROLOGI MECCANICI DA POLSO.

[Total: 0    Average: 0/5]

la struttura di questo lavoro è suddivisa in 5 parti:

• La prima, relativa all’analisi della letteratura riguardante i primi metodi per misurare il tempo, un concetto ben noto a tutti, ma difficile da definire e comunicare. Si è parlato dell’Astrolabio, capolavoro del genio umano, che affascina ancora oggi. In seguito si sono analizzati i Sestanti, le Meridiane, che rappresentano l’origine storica degli orologi moderni, ed infine si è introdotto l’orologio meccanico.
• Nella seconda parte si introduce l’orologio meccanico da polso, mostrando tutte le parti che lo compongono ed il processo produttivo e di assembraggio di questo strumento. Poi viene approfondito il movimento, entità motrice dello strumento, cercando di spiegare il principio di funzionamento di tutte le parti comuni: accumulatore, trasmissione e conteggio, distributore, regolatore.
• Nella terza parte vengono scoperte, partendo dalla più comune, l’automatico, le più note complicazioni: il calendario, la data, il giorno, il mese, le fasi lunari, GMT, il tourbillon il cronografo che rappresenta la prima complicazione di un orologio, ma oggigiorno è diventato lo “Status Symbol” nell’orologeria.
• Nella quarta parte sono stati definiti i profili principali delle ruote dentate, con particolare attenzione ai profili epicicloidali, usati in orologeria. Sono state analizzate le scelte storiche e le giustificazioni meccaniche relative a tali scelte. Si è ripercorso un approccio alla progettazione della più particolare “ruota dentata”: Scappamento. Infine, sono state mosse critiche sull’uso del profilo epicicloidale nell’orologeria.
• Nell’ultima Parte si è delineata una classificazione del mercato dell’orologio da polso. 

FRONTESPIZIO