CARATTERIZZAZIONE DI ASSORBITORI SATURABILI A SEMICONDUTTORE PER APPLICAZIONI DI ELABORAZIONE OTTICA.

[Total: 0    Average: 0/5]
La possibilità di sfruttare appieno l’enorme quantità di banda potenzialmente offerta dalle comunicazioni ottiche, spinge sempre più verso l’utilizzo nei sistemi di trasmissione attuali, di dispositivi interamente ottici ultraveloci caratterizzati da tempi di risposta inferiori alle decine di picosecondi (10^-12sec).
La possibilità di sfruttare appieno l’enorme quantità di banda potenzialmente offerta dalle comunicazioni ottiche, spinge sempre più verso l’utilizzo nei sistemi di trasmissione attuali, di dispositivi interamente ottici ultraveloci caratterizzati da tempi di risposta inferiori alle decine di picosecondi (10^-12sec). Tra questi rivestono sicuramente particolare imporatanza i dispositivi a semiconduttore che si basano sul fenomeno della saturazione ottica dell’assorbimento. Tali dispositivi vengono comunemente indicati col  nome di Assorbitori Saturabili e per via della loro  caratteristica di presentare un coefficiente di assorbimento della radiazione luminosa che cambia in funzione dell’intensità della radiazione stessa, si prestano ad essere utilizzati per un’ampia gamma di applicazioni, non solamente limitate al campo delle comunicazioni.