L’’EQUAZIONE GENERALIZZATA DI BERNOULLI E LA SUA APPLICAZIONE AL CALCOLO DEI CONDOTTI.

[Total: 0    Average: 0/5]
Nel presente capitolo viene affrontato lo studio del moto di un fluido all’interno di un condotto allo scopo di derivare i criteri di base per il dimensionamento del condotto stesso e degli organi necessari al moto.

DISPENSE PDF

Nel presente capitolo viene affrontato lo studio del moto di un fluido all’interno di un condotto (nella maggior parte dei casi una tubazione) allo scopo di derivare i criteri di base per il dimensionamento del condotto stesso e degli organi necessari al moto (ovvero, pompe o ventilatori).
Non è difficile rendersi conto che una tubazione in cui scorre un fluido costituisce quello che in termodinamica è stato definito  sistema aperto: come tale, il suo studio potrebbe essere affrontato benissimo mediante le equazioni generali di bilancio della termodinamica. Lo scopo di queste note è dunque di riformulare l’equazione di bilancio dell’energia in una forma di uso più pratico e più comune nella tecnica per il calcolo dei condotti stessi. Il tutto anche al fine di potere fare uso delle tabelle contenute nei manuali.
In particolare, restringeremo l’oggetto del nostro studio ai sistemi in  condizioni stazionarie (ovvero, a regime).
L’esposizione è corredata da numerosi esempi, che i lettori sono invitati a non tralasciare, in  quanto essi risultano spesso più istruttivi del testo stesso.